Thumbnail - Cannabis ETF Können Investoren jetzt vom Boom profitieren_ITA

ETF sulla cannabis: gli investitori possono approfittare del boom ora?

La pianta di cannabis è attualmente molto in vista: L’attuale governo sta progettando di legalizzare la cannabis in Germania. Il primo passo importante potrebbe essere compiuto già nel 2024. Molti investitori si stanno chiedendo se possono trarre vantaggio dalla depenalizzazione. In questo articolo potrai scoprire di più sulla legalizzazione, cos’è un ETF sulla cannabis e se può essere utile per il tuo portafoglio!

Aspetti rilevanti:

  • Ti mostriamo le aree in cui viene utilizzata la cannabis e la sua diffusione.
  • Queste aziende si concentrano sulla cannabis e sono rappresentate negli ETF corrispondenti
  • Scoprirai quali sono gli ETF sulla cannabis disponibili, come sono strutturati e quali sono i rischi associati all’investimento.
  • Scopri di più sugli ETF tematici e i loro vantaggi e svantaggi

Il clamore che circonda la cannabis

Prima di vedere come anche tu puoi investire nella cannabis e se l’investimento può essere conveniente, diamo un’occhiata alla storia e al fascino della pianta. Inoltre, analizziamo i settori in cui viene utilizzata.

Storia dell’hype

Iniziamo con la terminologia: Cannabis è il nome scientifico della pianta, conosciuta anche come marijuana o marihuana. Anche i termini CBD o THC sono spesso utilizzati nel contesto della pianta.

La cannabis è composta da un gran numero di componenti. È caratterizzata da un gran numero di cosiddetti cannabinoidi, grazie al loro effetto sui recettori cannabinoidi del corpo umano. Il THC e il cannabidiolo o CBD sono particolarmente noti.

Probabilmente avrai sentito anche il termine canapa, che è un tipo particolare di cannabis. È nota per il suo basso contenuto di THC e l’alto contenuto di CBD. La canapa viene utilizzata in diversi settori industriali.

Banner - Scalable Broker Capital
98/100
Punti
1.300 ETF adatti ai piani di risparmio
controllata dalla BaFin
Ottieni fino a 50€ di bonus iniziale su Scalable Capital fino al 31/01.
AL FORNITORE*

Sempre più persone di ogni estrazione sociale chiedono la legalizzazione di questa pianta: attivisti, medici o politici di vari partiti. In alcuni Paesi la cannabis è già stata depenalizzata e può essere acquistata legalmente. Un esempio è il Canada, dove la pianta è già stata legalizzata nel 2018.

  • La pianta non è liberamente disponibile in Germania
  • Tuttavia, può essere acquistata legalmente per alcuni disturbi della salute
  • Tuttavia, il possesso, la coltivazione o il traffico di cannabis è un reato penale.

I critici vedono nella cannabis un pericolo dovuto al principio attivo THC o tetraidrocannabinolo. Si può fare una distinzione tra i sintomi a breve termine e le conseguenze di un uso regolare e prolungato. Nel breve periodo possono verificarsi stati depressivi, attacchi di panico, palpitazioni o disorientamento.

Il consumo a lungo termine può essere più pericoloso. Può portare a sintomi psicologici come psicosi, disturbi d’ansia o disturbo bipolare. Nei giovani, lo sviluppo cerebrale può essere compromesso perché non è ancora completo.

  • I cannabinoidi sintetici possono essere particolarmente pericolosi
  • Sono prodotti artificialmente e contengono diverse concentrazioni e ingredienti che spesso vengono sovradosati e che possono causare effetti collaterali.
  • Le vendite regolamentate potrebbero fornire un rimedio in questo caso, che i sostenitori vedono come un’argomentazione a favore
Volume di mercato del consumo di cannabis

Uso di prodotti a base di cannabis

Oltre ai potenziali pericoli, esistono aree di applicazione positive per la pianta. Un’area importante è il suo uso in medicina. Come in Germania, la cannabis viene utilizzata a scopo medico in molti paesi e può aiutare a curare le malattie.

  • La pianta viene utilizzata in particolare per il dolore cronico e ha un effetto antidolorifico per la maggior parte degli utilizzatori.
  • La marijuana svolge anche un ruolo nella ricerca per l’utilizzo in altre malattie
  • Gli effetti della cannabis sull’ansia, sulle malattie neuropsichiatriche e sui disturbi del sonno, tra le altre cose, sono attualmente in fase di studio.

La pianta viene utilizzata anche nell’industria della moda.. Si stanno creando sempre più nuovi tessuti a base di canapa. I prodotti ecologici stanno diventando sempre più popolari. La coltivazione della canapa richiede circa la metà del terreno necessario per la coltivazione del cotone.

Darüber hinaus wächst die Pflanze sehr schnell, auch ohne die übermäßige Zugabe von möglichen schädlichen Pestizidenoder großen Mengen an Wasser. Daher nehmen auch große Unternehmen, wie beispielsweise Levi, Hanfprodukte in ihr Sortiment auf.

La cannabis sta facendo breccia anche nel settore del benessere e della bellezza, con l’olio di CBD che sta diventando sempre più popolare. La pianta viene ora utilizzata in prodotti come balsami per le labbra e creme per il viso.

È bene sapere che:

È evidente che la pianta viene utilizzata in numerosi settori, sebbene sia ancora illegale in molti paesi. Che si tratti di prodotti medici, di aree come il benessere e la bellezza o di tessuti, la pianta sta guadagnando consenso e popolarità, il che potrebbe aprire opportunità per gli investitori.

Gli ETF sulla cannabis sono un’opportunità?

Dopo aver dato uno sguardo approfondito alla pianta, ai possibili pericoli e alle numerose applicazioni e opportunità, in questa sezione analizziamo la legalizzazione prevista e le opportunità per gli investitori di beneficiare del boom.

Cambiamenti politici: Legalizzazione prevista in Germania

Negli ultimi anni, il dibattito sulla depenalizzazione della cannabis si è intensificato. L’attuale governo, composto da SPD, Verdi e FDP, ha portato alla ribalta la questione e si è espresso a favore della legalizzazione. Una legge del genere potrebbe avere un forte impatto sul mercato e quindi anche sugli investitori.

  • Il primo passo verso la legalizzazione avverrà non prima del 1° aprile 2024.
  • Nel 2023 è stato redatto un progetto di legge in merito.
  • Dovrebbe diventare legale per gli adulti coltivare da soli fino a tre piante e possedere fino a 25 grammi di pianta.
  • Il possesso per uso personale è importante

La cannabis sarà eliminata dalla legge sugli stupefacenti. Inoltre, il suo uso sarà autorizzato nelle associazioni che possono coltivare le piante insieme.

È bene sapere che:

La legalizzazione avverrà in più fasi. Il primo passo è la depenalizzazione, seguita dalla vendita controllata della pianta in negozi specializzati autorizzati.

Lo scopo principale di questi negozi specializzati è quello di garantire il controllo delle vendite. In questo modo è possibile prestare attenzione a una composizione adeguata e standardizzata e combattere il mercato nero. La qualità della marijuana può quindi essere garantita.

La legge non è ancora stata redatta correttamente dopo che il Consiglio Federale ha richiesto miglioramenti in aree quali la prevenzione sotto forma di concetti di protezione o di messa in sicurezza della coltivazione.

La data di aprile non è una scadenza fissa, ma la prima possibilità di depenalizzazione. Tuttavia, dato che c’è già stato un ritardo, potrebbe accadere di nuovo.

Perdite passate

Negli ultimi anni, le azioni legate alla cannabis non hanno avuto molto successo nonostante la crescente accettazione. Dopo la legalizzazione della pianta in Canada e in alcune parti dell’America nel 2018, c’è stato un boom a breve termine, che si è rapidamente attenuato e ha portato alla disillusione.

  • I movimenti di prezzo delle azioni di cannabis sono a volte molto volatili e non sono adatti agli investitori orientati alla sicurezza.
  • A causa della prevista legalizzazione in Germania, l’argomento sta tornando in auge anche tra gli investitori, spingendo molti a chiedersi se, dopo tutto, l’investimento possa essere conveniente.

Anche in questo caso non bisogna sottovalutare il ruolo delle banche. Da tempo sono riluttanti a offrire questi fondi negoziati in borsa, poiché l’impianto non è legalmente disponibile in tutti i paesi, il che porta regolarmente a dei contrattempi.

Banner - Trade Republic
95/100
Punti
Applicazione molto buona
Azioni e piani di risparmio a partire da 1€
Bonus: azioni gratuite fino a 200€
AL FORNITORE*
Cannabis in tavola

Azioni della cannabis

Di seguito ti presentiamo alcuni possibili titoli che possono essere rappresentati in un ETF sulla cannabis in modo che tu possa avere una panoramica. Un esempio è Jazz Pharmaceuticals. Si tratta di un’azienda importante nel campo della ricerca sulle piante.

Il lavoro del Gruppo ha portato alle prime autorizzazioni ufficiali da parte delle autorità per il trattamento di varie malattie con la cannabis. Il prezzo di questo titolo è più stabile di molti altri del settore.

Tilray, l’azienda americana con sede in Canada, esiste dal 2013 e rifornisce farmacie, studi medici, istituti di ricerca, ospedali e autorità pubbliche, specializzandosi in cannabis terapeutica.

Un’altra azienda canadese del settore è Canopy Growth. Si tratta della più grande azienda di marijuana al mondo, fondata nel 2013. Il gruppo è attivo in diversi paesi, come Germania, Cile, Brasile e Danimarca.

Precedentemente attiva con il nome di Tweed Marijuana, l’azienda vende piante e canapa in capsule, olio o in forma secca. La filiale Storz & Bickel è attiva in Germania e vende dispositivi e preparati medici.

Tuttavia, l’azienda è anche alle prese con dei problemi. Il mercato si sta sviluppando molto lentamente e le legalizzazioni previste sono spesso in ritardo, il che significa che l’azienda deve superare delle difficoltà.

Altri giocatori

Un altro attore di questo mercato è AuroraCannabis. Si tratta di uno dei maggiori produttori del settore, che produce 500.000 tonnellate di piante all’anno. Anche il prezzo delle azioni di questa società subisce forti oscillazioni, passando da grandi guadagni temporanei a un successivo brusco crollo.

Aurora Cannabis ha acquisito molte aziende del settore, tra cui un fornitore tedesco, Pedanios GmbH.

Un’azienda che opera in America è Green Thumb Industries. Il gruppo è specializzato nella produzione e nella distribuzione negli Stati Uniti. Gestisce 17 piantagioni.

Il Gruppo Cronos è specializzato nelle tecnologie legate alla cannabis e nelle loro applicazioni. Il gruppo proviene dal Canada e ha sede a Toronto.

Scommesse settoriali contro ETF mondiali

Questi ETF sulla cannabis sono disponibili

Vuoi trovare un fondo negoziato in borsa che investa nella cannabis? Se inizi a cercare ETF sulla cannabis, noterai che la selezione è piuttosto limitata. Due ETF di questo settore possono essere negoziati sullo Xetra.

Uno di questi due è il cosiddetto “Rize Medical Cannabis and Life Sciences UCITS ETF”. Il fondo si concentra principalmente sulle società attive nei settori farmaceutico/biotecnologico e della ricerca. Attualmente contiene 18 società diverse.

Se consideriamo i paesi, l’America è quella più chiaramente rappresentata, con circa il 60%, seguita dall’Irlanda con oltre il 30%. Non c’è un’ampia diversificazione tra molte aziende e paesi diversi. C’è da aspettarsi un’elevata volatilità.

Con oltre 20 milioni di euro, il volume del fondo è relativamente basso. Come regola generale, un fondo negoziato in borsa dovrebbe avere un volume di fondi di almeno 100 milioni di euro per essere redditizio e stabile nel lungo periodo. Anche i costi non sono da sottovalutare. Il TER è di circa 0,65 all’anno, un valore piuttosto elevato rispetto ad altri ETF.

  • Rize Medical Cannabis and Life Sciences UCITS ETF
  • ISIN: IE00BJXRZ273
  • 18 aziende, principalmente negli Stati Uniti (circa 60 %) e in Irlanda (circa 30 %)

Altri ETF sulla cannabis

Il secondo della nostra selezione di ETF è il “Medical Cannabis and Wellness UCITS ETF”. Il gruppo si concentra sui prodotti medici a base di cannabis, canapa e CBD. Rispetto al primo fondo, questo è leggermente più grande, con 27 società.

Anche in termini di distribuzione per paese, questo ETF non è sufficientemente diversificato ed è in gran parte concentrato in due paesi: oltre il 70% è investito in azioni americane e il 20% in società irlandesi.

Il volume del fondo di questo ETF è di 16 milioni di euro, ancora più piccolo di quello del primo fondo e quindi molto al di sotto degli auspicati 100 milioni di euro. Con somme così ridotte, è molto probabile che il fondo venga chiuso prima o poi, soprattutto se non si registrano successi stabili.

In termini di costi, puoi aspettarti un TER di circa 0,80% all’anno per questo fondo.

  • Medical Cannabis and Wellness UCITS ETF
  • ISIN: IE00BG5J1M21
  • 27 aziende, principalmente negli Stati Uniti (circa il 70%) e in Irlanda (circa il 20%).

Entrambi i fondi negoziati in borsa replicano fisicamente. Ciò significa che vengono effettivamente acquistati i titoli inclusi nell’indice. Inoltre, entrambi i fondi sono ad accumulazione, cioè reinvestono i profitti già ottenuti nel fondo per realizzare ulteriori profitti.

Entrambi gli ETF sono relativamente giovani e sono in circolazione dal 2020. In sintesi, i due fondi sono simili e si sovrappongono in termini di contenuti.

È bene sapere che:

Entrambe non sono altamente diversificate e contengono rispettivamente 18 e 27 società. Le azioni sono fortemente concentrate in America, seguite dai titoli irlandesi.

Investire in ETF tematici: attenzione ai possibili rischi

Se ti stai chiedendo “in cosa investire?” potresti aver già pensato agli ETF tematici, come ad esempio gli ETF sulla cannabis… questi di solito promettono di investire nel futuro e quindi offrono la possibilità di ottenere rendimenti interessanti. Si concentrano su nuove tecnologie, tendenze o altre aree che potrebbero crescere in futuro.

  • Tuttavia, le grandi opportunità vanno di pari passo con i rischi degli ETF, che sono spesso riconoscibili anche nel settore degli ETF tematici.
  • Investi in un mercato specifico e in diverse aziende che operano in questo settore.
  • A differenza degli ETF globali tradizionali, l’obiettivo non è quello di seguire il mercato e di diversificare il più possibile.

La composizione varia molto a seconda del settore. Gli ETF tematici possono variare notevolmente anche all’interno dello stesso settore. L’indice corrispondente è solitamente molto specializzato, con criteri di selezione particolari per le società incluse.

Alcuni ETF tematici possono sovraperformare il mercato, come i fondi nel campo dell’intelligenza artificiale. Altri falliscono nei primi anni se un settore si sviluppa in modo diverso dal previsto. Non è mai possibile prevedere gli sviluppi effettivi.

Ti starai chiedendo quanto siano sicuri gli ETF che investono solo in un’area specifica. Gli investimenti sicuri includono gli ETF se sono sufficientemente diversificati. Spesso questi fondi contengono solo un numero limitato di azioni.

Ecco come si compone il termine ETF

Opportunità con gli ETF tematici

Gli indici, come il MSCI World, includono oltre 1.600 società in tutto il mondo. Se un’azienda fallisce, l’investitore non se ne accorge, perché le perdite vengono “bilanciate” o assorbite da altre aziende. L’elevato numero di società può distribuire notevolmente il rischio.

  • Questo spesso non accade con gli ETF tematici, come nel caso dei due ETF sulla cannabis che abbiamo già menzionato, che contengono rispettivamente 18 e 27 società
  • Se un gruppo va in bancarotta qui, l’entità sarà più evidente

Inoltre, tutte le società incluse dipendono dall’andamento di un particolare settore. Se questo settore non ottiene buoni risultati, tutte le società ne risentono. L’attenzione è rivolta anche all’America e all’Irlanda, il che fa sì che i fondi dipendano dallo sviluppo economico di questi due paesi.

Se sei interessato a investire in questo settore, devi aspettarti forti oscillazioni di prezzo. Da quando sono state fondate le prime aziende di questo settore, hanno vissuto molti periodi diversi, da grandi successi a pesanti perdite di prezzo.

  • Le possibili opportunità possono essere viste nel fatto che uno stato d’animo ottimista è dominato dai piani di altri paesi di legalizzare la marijuana
  • Inoltre, sebbene gli ETF siano rischiosi, sono più sicuri rispetto all’investimento in singole azioni in questo settore, in quanto distribuiscono in qualche modo il rischio.

Se la pianta si afferma sul mercato, la legalizzazione aumenta in altri paesi e la gamma di prodotti si espande, la marijuana offre elevate opportunità di crescita per gli investitori che entrano per tempo.

Se sei interessato a investire nella cannabis, devi quindi considerare sia i rischi che le potenziali opportunità. In linea di massima, questi fondi sono adatti a investitori avanzati che hanno già costruito un portafoglio ampiamente diversificato e che sono alla ricerca di modi per aumentare i loro potenziali rendimenti.

Banner - Scalable Broker Capital
98/100
Punti
1.300 ETF adatti ai piani di risparmio
controllata dalla BaFin
Ottieni fino a 50€ di bonus iniziale su Scalable Capital fino al 31/01.
AL FORNITORE*

Conclusione sull’ETF Cannabis – ETF tematici meno diversificati per investitori avanzati

Negli ultimi anni, le discussioni sulla legalizzazione della cannabis in Germania sono diventate sempre più accese. L’elezione del governo federale composto da SPD, FDP e Verdi ha ulteriormente alimentato la questione, in quanto sono fortemente favorevoli alla depenalizzazione. Questo potrebbe prendere piede nel 2024.

La pianta viene oggi utilizzata in diversi ambiti. Il settore medico è particolarmente importante in questo senso, dove viene utilizzata per trattare il dolore cronico. I prodotti con la cannabis come ingrediente sono in aumento anche nell’industria della moda o nel settore del benessere e della bellezza.

L’ampliamento della gamma di prodotti attira anche gli investitori che vogliono approfittare del boom. Tuttavia, in passato il mercato è stato molto volatile e spesso ha portato a delle perdite. I principianti, in particolare, dovrebbero costruire un portafoglio globale di ETF mondiali prima di decidere a favore degli ETF tematici.

Gli ETF tematici investono in tecnologie innovative che potrebbero diventare sempre più importanti in futuro. A volte riescono a sovraperformare il mercato. A volte si dissolvono nel giro di pochi anni se gli sviluppi sono diversi da quelli previsti.

A causa della scarsa diversificazione, gli ETF sulla cannabis non sono quindi adatti ai principianti e dovrebbero essere utilizzati come miscela da investitori esperti. Scopri di più su “strategie ETF”, “fornitori di ETF” o “ETF total loss” qui!

FAQ – Domande frequenti

Il nostro autore

Aleks Bleck è il volto di Northern Finance e già all'età di 18 anni era azionista, prestatore e investitore di ETF. La sua attenzione si concentra sui prestiti P2P e sugli ETF passivi. Aleks ha fondato Northern Finance nel 2017 mentre studiava economia aziendale a Lüneburg.

Ha creato il canale YouTube parallelamente al suo lavoro principale nell'investment e corporate banking prima di concentrarsi finalmente su Northern Finance a tempo pieno.

L’esperienza con Trade Republic 2024 e i lati negativi del neobroker

Essendo probabilmente il neobroker più conosciuto sul mercato tedesco, Trade Republic ha molti fan. Non c’è da stupirsi, visto che in genere qui si ottengono condizioni eccellenti e un’ampia scelta! Ora l’azienda sta facendo il logico passo successivo e si sta espandendo in altri paesi dell’UE. Tuttavia, l’offerta non è perfetta e in alcuni punti […]

Per saperne di più
Fondo di risparmio per principianti 2024

Stai cercando un modo per aumentare i tuoi rendimenti, per risparmiare per i tuoi figli o per fare delle riserve per la vecchiaia e assicurarti una pensione senza preoccupazioni? I fondi potrebbero essere adatti a te e alla tua strategia di investimento. In questo articolo vediamo cosa sono i fondi, quali vantaggi e svantaggi offrono […]

Per saperne di più
Scalable Capital vs. Trade Republic: Chi ha le offerte migliori?

Sono i neo-broker più economici sul mercato tedesco e pagano anche gli interessi sul tuo capitale, ma chi è meglio? Scalable Capital vs Trade Republic è la domanda che molti investitori si pongono! Abbiamo analizzato da vicino i due provider più popolari e ne abbiamo confrontato le funzioni, i costi e i servizi. Abbiamo anche […]

Per saperne di più
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram